JIVE

Partendo dalle esperienze del progetto CHIC, JIVE (Joint Initiative for Hydrogen Vehicles across Europe) è il primo progetto di commercializzazione di autobus con cella a combustibile in Europa: 142 autobus con cella a combustibile sono destinati a entrare in servizio in 9 città europee al fine di sostituire autobus tradizionali con carburanti fossile con un'alternativa valida a emissione zero. Ci saranno flotte di 10-30 autobus nelle città di Dundee, Birmingham, Londra, Bolzano, Slagelse, Riga, Wuppertal, Colonia e Rhein-Main.

Questa tecnologia offre, oltre la mobilità elettrica a batteria, la possibilità di trasformare il trasporto pubblico locale in chiave sostenibile, ovvero senza emissioni tossiche (NOx, particolato), senza rumore e senza emissioni di CO2. La combinazione di questi vantaggi rende questa tecnologia moltra attrattiva per la popolazione dei grandi centri abitati che sono soggetti ad alti livelli di emissioni nocive. 

A differenza di altre tecnologie, gli autobus con cella a combustibile vantano la stessa autonomia e durata del rifornimento degli autobus convenzionali e proprio per questo li possono sosituire completamente: senza sconti in termini di prestazione, flessibilità operativia e produttività. 

Il rappresentante altoatesino è la STA (Strutture Trasporto Altoatesine SpA), che acquista gli autobus dandogli poi alla SASA che li gestirà nel trasporto pubblico a Bolzano. L'IIT welche die Busse ankauft und der SASA zum Betrieb in Bozen übergeben wird. Das IIT ist der Partner für Infrastruktur und Wasserstoff-Betankung der Busse in Bozen.

Questo progetto è sostenuto dall’UE tramite il programma FCH JU (Fuel Cell and Hydrogen Joint Undertaken), una partnership pubblica-privata dell'UE e di partner dall'industria e dalla ricerca allo scopo di far arrivare la tecnologia dell'idrogeno sul mercato.