Idrogeno

L'idrogeno è l'elemento più leggero e più diffuso in tutto l'universo. Lo si trova raramente nella sua forma pura, ma come parte di un composto chimico (p.es. acqua). Idrogeno è stato identificato come elemento chimico nel corso del XVIII secolo e da lì in poi è stato usato in svariate funzioni: come reagente nell'industria chimica, come refrigerante nonché nella ricerca criogenica).

Al giorno d'oggi il suo potenziale innovativo quale vettore di energia sta costantemente ampliando la sua notorietà:  Di norma le energie rinnovabili sono disponibili in quantità sufficiente, ma non sempre nei luoghi dove sono utilizzate e non sempre nei momenti di reale fabbisogno. Grazie all'idrogeno è possibile colmare questi vuoti spazio-temporali tra domanda e offerta.

L'idrogeno è considerato il vettore di energia pulita del futuro. La grande importanza dell'idrogeno risiede principalmente nelle sue qualità di 'immagazzinatore' di energia pulita, e in secondo luogo per il suo utilizzo ecologico e privo di sostanze tossiche quale carburante nei motori a scoppio o nelle celle a combustibile.

Per la creazione di idrogeno è necessario disporre, oltre alle attrezzature necessarie, anche di una fonte primaria di energia. Per poter offrire un credibile sostituto ai combustibili fossili l'energia non potrà più essere ricavata da questi ultimi, ma andrà prodotta utilizzando fonti alternative e rinnovabili come ad esempio l'energia idraulica, l'energia solare, l'energia eolica e le biomasse.

Mediante le apposite attrezzature è invece possibile produrre ed immagazzinare idrogeno quasi ovunque, in modo da poter usufruire delle fonti energetiche rinnovabili in maniera nettamente più efficiente. Inoltre esso può sostituire il petrolio (ed anche il metano) quale carburante nel settore mobilità. In questo modo è possibile fronteggiare efficacemente i sempre più incalzanti problemi ambientali e di salute derivanti dall'utilizzo del petrolio, limitando nel contempo la dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili e favorendo lo sfruttamento delle risorse locali.