Novità internazionali dal mondo dell'idrogeno

Giugno 2018: La Cina e la Corea del Sud annunciano investimenti importanti

In questi giorni la Cina e la Corea del Sud hanno annunciato investimenti e programmi importanti nel campo dell'idrogeno e della cella a combustibile: 

La Cina ha già dichiarato in precedenza di voler sviluppare applicazioni con cella a combustibile sia militari sia civili. Adesso abbiamo ulteriori informazioni circa i programmi cinesi in materia: In occasione della World Hydrogen Energy Conference Wen Ling, presidente di China Energy ha dichiarato, che entro il 2020 si mira ad avere tra i 1.000 ed i 5.000 veicoli con cella a combustibile in circolazione e un minimo di 1.000 distributori di H2 aperti. Il numero dei veicoli a idrogeno dovrebbe in seguito superare il milione entro il 2030.  

La Corea del Sud, dal suo canto, vuole investire più di 2 miliardi di Euro nel corso dei prossimi 5 anni nel settore dell'idrogeno. Uno degli obiettivi prefissati a l'apertura di oltre 300 distributori su tutto il territorio nazionale entro il 2022.
Ovviamente, uno dei fattori principali che sta all'origine di questo programma ambizioso è il ruolo di Hyundai che è uno dei pionieri delle macchine con cella a combustibile. Puntare sull'idrogeno e favorirne lo sviluppo significa rafforzare l'economia nazionale e il ruolo di Hyundai.  

Fonti:
Cina: China Military (applicazioni)CGTN America (convegno);
Corea del Sud: Korea Herald

Giugno 2018: La Francia punta sull'idrogeno

A inizio 2018 il Ministro Nicolas Hulto ha presentato il "Piano Idrogeno". L'obiettivo? La Francia leader mondiale sul campo dell'idrogeno e della cella a combustibile.

Per raggiungere questo obiettivo ambiziosi, si vuole lavorare su tre assi: 

  1. Industria
  2. Mobilità 
  3. Energia

Più informazioni >>

 

 

Maggio 2018: Una flotta a idrogeno per Londra, Parigi e Bruxelles

Londra, Parigi e Bruxelles sono le città dove si svolgerà il nuovo progetto europeo in campo di idrogeno ZEFER (Zero Emission Fleet vehicles for European Roll-out). Esso mira a creare delle flotte di macchine con cella a combustibile che saranno utilizzate da tassisti, polizia e dalla popolazione che le potrà noleggiare.  

Siamo già molto curiosi!
Ulteriori informazioni su ZEFER >>